Home>Guide>Come creare un negozio online ibrido B2C/B2B con WooCommerce B2B

Come creare un negozio online ibrido B2C/B2B con WooCommerce B2B


Come creare un negozio online ibrido B2C/B2B con WooCommerce B2B

In questo articolo ti guideremo passo dopo passo nella creazione di un negozio online ibrido B2C/B2B utilizzando WooCommerce B2B. Scoprirai come gestire in modo efficiente i clienti B2C e B2B, offrendo loro esperienze di acquisto personalizzate e ottimizzando le tue vendite.

Questo è uno degli scenari più comuni, in cui il negozio è aperto sia alla vendita al dettaglio verso privati ​​(B2C) che alla vendita all’ingrosso verso aziende (B2B).
Le due tipologie di utenti hanno processi di vendita diversi: i clienti B2B avranno probabilmente prezzi e modalità di acquisto più vantaggiose, ma prima di poter acquistare con queste modalità bisogna verificare se effettivamente sono dei veri clienti B2B e non qualcuno che si finge tale .
A questo scopo è opportuno abilitare la moderazione dell’account, ma solo per i clienti B2B, poiché il processo di acquisto B2C deve procedere in modo rapido e semplice, senza intoppi o impedimenti.
Per avere dati sufficienti per effettuare le proprie verifiche, però, è bene che l’utente inserisca maggiori informazioni, ad esempio fornendo il proprio indirizzo di fatturazione completo, comprensivo di partita IVA.

Riassumiamo le specificità dello scenario:

  • Negozio ibrido B2C/B2B: nel tuo negozio hai sia clienti B2C che B2B
  • Campi di registrazione differenziati: i clienti B2C si registrano fornendo solo il proprio indirizzo email, mentre i clienti B2B forniscono anche il proprio indirizzo di fatturazione completo, inclusa la partita IVA
  • Moderazione dell’account B2B: i clienti B2B appena registrati devono attendere la verifica del proprio account prima di poter accedere e acquistare
  • Leggi l'articolo, ti bastano solo 2 minuti, 16 secondi
    Sei di fretta? Scarica il PDF e consultalo quando vuoi!

Step 1: Creazione dei gruppi

Per impostazione predefinita, WooCommerce B2B crea un gruppo speciale chiamato GUEST che classifica tutti gli utenti registrati e non registrati senza un gruppo specifico assegnato. Potremmo quindi considerare il gruppo GUEST come B2C.
Attenzione: puoi rinominare il gruppo GUEST come preferisci, ma non cancellarlo né cambiarne l’uso logico , ovvero considerare sempre che si riferisce alle tipologie di clienti elencate in precedenza.

Puoi creare gruppi in:

 Utenti -> Tutti i gruppi -> Aggiungi nuovo

Rinominare (per chiarezza) il gruppo GUEST in “Clienti B2C”.
Crea un nuovo gruppo chiamandolo (ad esempio) “Clienti B2B”.


Step 2: Impostazioni generali

Vogliamo che un cliente che si registra tramite il modulo di registrazione WooCommerce predefinito (generalmente nella pagina “Il mio account”) sia considerato B2C. Per fare ciò, basta andare su:

 WooCommerce -> Impostazioni -> B2B

e scegli il valore “Clienti B2C” nel menu a discesa dell’opzione “Gruppo predefinito”.

Abbiamo comunicato a WooCommerce B2B che, per ora, ogni cliente che si registra dovrà essere associato al gruppo “Clienti B2C”.


Step 3: Form di registrazione e pagine diversificate

Attualmente abbiamo un solo modulo di registrazione, quello predefinito nella pagina “Il mio account”, che abbiamo associato al gruppo “Clienti B2C”.
Ora dobbiamo crearne uno nuovo, da associare al gruppo “Clienti B2B”. Iniziamo creando una nuova pagina in WordPress:

 Pagine -> Aggiungi nuova pagina

e intitoliamolo, ad esempio, “Registrazione B2B” e inseriamo lo shortcode:

[wcb2bloginform wcb2b_group="135"]

presupponendo che “135” sia l’ID del gruppo “Clienti B2B”.

Puoi trovare l’ID del gruppo “Clienti B2B”:

  • Nella pagina dell’elenco dei gruppi
  • Nell’URL della pagina di modifica del gruppo

    Suggerimento: nell’immagine di esempio, dai un’occhiata all’URL “https://woocommerce-b2b.com/wp-admin/post.php?post=135&action=edit”.

Puoi trovare lo shortcode relativo ad ogni gruppo, già compilato, nella pagina di modifica del gruppo, nella sezione “Riepilogo shortcode”, vicino a “Moduli login/registrazione B2B”.

Raggiungendo la pagina “Registrazione B2B” dal frontend vedrai un modulo di registrazione e login.

A questo punto, abbiamo che quando un cliente si registra:

  • Tramite la pagina “Il mio account”, verrai aggiunto al gruppo “Clienti B2C”
  • Tramite la pagina “Registrazione B2B”, verrai aggiunto al gruppo “Clienti B2B”

Step 4: Configurazione gruppi

Puoi impostare un singolo gruppo in:

 Utenti -> Tutti i gruppi -> Modifica (sul gruppo che desideri configurare)

A meno che non ci siano esigenze specifiche (che non abbiamo considerato per semplicità in questo scenario), non abbiamo alcuna configurazione particolare da effettuare per il gruppo “Clienti B2C”.

Per il gruppo “Clienti B2B”, invece, abbiamo due importanti precisazioni.

Campi di registrazione differenziati
Vogliamo che per i clienti B2B, nel modulo di registrazione il cliente debba fornire anche l’indirizzo di fatturazione completo comprensivo di partita IVA per registrarsi. Ne hai bisogno per verificare l’autenticità del tuo cliente B2B.

Abilita e configura le opzioni:

Estendi i campi di registrazione
Partita IVA

Suggerimento: nell’opzione Partita IVA puoi scegliere tra “Facoltativo” o “Obbligatorio”, entrambi visualizzano il campo nel modulo di registrazione specifico del gruppo, l’unica differenza è la natura obbligatoria del campo stesso.

Una volta configurato, vedrai che nella pagina “Registrazione B2B”, nel modulo di registrazione, sono comparsi i campi per l’indirizzo di fatturazione e un campo aggiuntivo per la partita IVA.

Moderazione degli account B2B
Vogliamo che quando un cliente B2B si registra, il suo account venga considerato temporaneamente sospeso finché l’amministratore del sito non ne verifica la veridicità e decide di abilitarlo all’acquisto.

Abilita l’opzione:

Registrazione moderata

Quando un cliente si registra, non effettua l’accesso automatico (cosa che WooCommerce fa per impostazione predefinita), ma visualizza il messaggio “Il tuo account è in fase di revisione. Riceverai un’email non appena verrà attivato”.

L’amministratore vedrà lo stato di un account nella tabella dell’elenco clienti di WordPress, potrà quindi procedere a rivedere l’account e decidere di abilitarlo dalla pagina di modifica del cliente.
Se abilitato, il cliente riceverà un’email che notifica l’attivazione del proprio account e la possibilità di acquistare.



Ti è piaciuto questo articolo? Regalami un click per ripagarmi dello sforzo



Code4Life ti è stato utile? Sostienici con una donazione!

Dona con PayPal

Hai trovato interessante l’articolo? Allora ti consiglio di leggere:

Come fare l’upload di file con PHP


Hai bisogno di creare un form per l’upload di un file? Scopri come fare, utilizzando poche righe di codice PHP.

Oppure cerca tra gli articoli correlati


E tu cosa ne pensi? Condividi la tua opinione e discutiamone insieme
La tua email non sarà resa pubblico o utilizzata per inviarti spam, te lo prometto

Iscrivimi alla newsletter per ricevere news ed aggiornamenti
Utilizziamo piattaforme di terze parti per l’invio di newsletter. (Informativa sulla privacy)
Tienimi aggiornato su questo articolo
Ricevi una email di notifica quando qualcuno scriverà un commento a questo articolo. (Informativa sulla privacy)
Ricorda i miei dati per la prossima volta che scriverò un commento
Il tuo nome e la tua email verranno salvati in un cookie in questo browser. (Informativa sulla privacy)